Mastella al torroncino

mastella02

Pochi giorni fa la polizia giudiziaria ha perquisito la sede de Il Campanile, il giornale dell’Udeur. L’operazione era stata ordinata nell’ambito dell’inchiesta Why Not di Catanzaro. Nel numero di questa settimana L’Espresso ci racconta i bilanci del giornale. E’ una vicenda triste. Ne emerge un desolante modo di amministrare il potere, nel quale “la famiglia” viene prima di tutto il resto.

All’ombra de Il Campanile Clemente Mastella, moglie, figli e le loro società hanno ottenuto soldi e vantaggi grazie a un giornale finanziato dallo Stato. Si comincia con 40 mila euro pagati al ministro per la sua collaborazione giornalistica nel 2004. Ma dal giornale precisano che si tratta di “un atto simbolico rispetto alla sua dedizione al lavoro”. Poi ci sono i 98mila euro per viaggi e trasferte. Secondo gli ex amministratori, hanno viaggiato con quei soldi anche Sandra (la potente moglie di Clemente, presidente del Consiglio Regionale della Campania), Pellegrino ed Elio Mastella e pure la moglie di Pellegrino, Alessia Camilleri.

La vicenda si tinge di grottesco con i 14 mila euro usati per acquistare i celebri torroncini di Benevento che spesso finivano in regalo a politici e giornalisti, con il messaggio di auguri dei coniugi di Ceppaloni. Il pasticciere di Benevento racconta la sua versione dei fatti: “Sia nel 2005 che lo scorso anno, ho consegnato più di 200 panesilli (un panettoncino tradizionale del beneventano) a casa di Clemente Mastella”. Ma il conto lo pagava sempre Il Campanile. E come tacere dei 12 mila euro incassati dallo studio del figlio, Pellegrino Mastella, e i 36 mila euro risucchiati in tre anni dalla sua società di assicurazioni.

L’Espresso definisce il sistema “Mastellopoli”, “un luogo dove la politica sembra la prosecuzione della famiglia con altri mezzi”. Il giornale costa ogni anno 2 milioni e mezzo di euro, per circa 5mila copie (di cui 1.500 destinate immancabilmente al macero). Ma nonostante le vendite il finanziamento pubblico è lauto: un milione e 331mila euro. Una pioggia di soldi spesi in maniera sospetta. Fino all’inizio del 2006, l’amministratore del giornale dell’Udeur pagava conti per spese di benzina per 25mila euro l’anno. Per metà a carico dello Stato. E questa pioggia di carburante si concentrava sulla stazione di servizio di Ceppaloni. Proprio così: quelli de Il Campanile facevano il pieno a 250 km di distanza dalla sede del giornale. Guarda caso proprio a poche centinaia di metri dalla villa dei coniugi Mastella.

Ma chi usufruisce di queste tonnellate di benzina made in Ceppaloni? Il titolare del distributore racconta: “Qualche volta viene il figlio, Pellegrino Mastella, con il suo Porsche Cayenne che ha una cilindrata di 4 mila e 200 e fa cinque chilometri con un litro. Mette in media 90 euro. Poi alla fine del mese viene un ragazzo dalla villa dei Mastella e mi fa timbrare la scheda carburante”. Interessante anche la vicenda della sede de Il Campanile. L’ufficio era dell’Inail che lo aveva affittato al partito. L’Udeur poteva comprarlo nel 2006 a un milione e 450 mila euro, un ottimo prezzo. Invece l’affare è stato fatto da una società dei figli del segretario. Che ora affittano la sede a 6mila euro mensili più Iva. Insomma, ancora affari di famiglia.

2 Responses to Mastella al torroncino

  1. alberodivino ha detto:

    parole sante!!
    senza contare il milione di euro speso da Mastella per il matrimonio del figlio (milione di euro rigorosamente della regione campania!!), l’elicottero privato per andare a vedere il gran premio.. ecc..

    bel blog,complimenti
    se ti va potremmo fare uno scambio link
    fammi sapere ciauu!

  2. What’s up to every one, for the reason that I am actually keen of reading this
    blog’s post to be updated regularly. It consists of
    good data.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: