Al mercato delle vacche

silvio01.jpg

Mancano due giorni al D-day. In Senato la Finanziaria è in dirittura d’arrivo. Il governo regge e tira dritto senza mettere la fiducia. I capigruppo confermano il voto finale per domani sera a costo di andare avanti con una seduta notturna.

Nella maggioranza nulla da segnalare se non un allegro scambio di reciproci complimenti tra Dini e Rifondazione comunista. Secondo Russo Spena “Dini e le sue mani libere rappresentano il peggio della politica”. Lamberto replica che “il vero peggio (?) della politica è il partito del tassa e spendi perchè gli italiani non ne possono più della sinitra massimalista”. Insomma, la compatezza dell’Unione si conferma granitica.

Ma l’uomo del giorno è il senatore Nino Randazzo. Eletto a Sydney in rappresentanza degli italiani all’estero, Randazzo ha reso pubblico di aver rifiutato l’offerta di Berlusconi di passare all’opposizione. Noi l’avevamo detto: il Cavaliere sta facendo shopping di senatori. Soldi, poltrone e contributi per comprarsi esponenti della maggioranza. Per Randazzo era pronto sul vassoio d’argento un posto da viceministro. E a Palazzo Madama circolano anche voci su un regalino aggiuntivo di due milioni di euro. Berlusconi ha incontrato il senatore pluricontinentale a Palazzo Grazioli il primo novembre. Ma lui ha declinato l’offerta. 

C’è puzza di corruzione. Non è una novità. Ma stupisce che a Palazzo Madama se ne parli ormai con piglio impudico. Il Cavaliere passa la giornata a compilare assegni per comprare avversari. Che c’è di strano? Intanto i maligni sussurrano che Randazzo abbia rifiutato non tanto per rigore morale, quanto per i 18 milioni di euro stanziati freschi freschi per le “politiche di sostegno degli italiani all’estero e la promozione dell’immagine dell’Italia nel mondo”. Qualunque sia la verità, Berlusconi è in preda alla disperazione. Continua ad evocare il fantasma della spallata. La sua ultima speranza si chiama Lamberto. Di cognome fa Dini: un anziano signore che da giorni ribadisce di avere le mani libere. E che il traguardo della Finanziaria è ancora lontano.

Ecco la lettera con cui il senatore Randazzo ha fatto sapere a Berlusconi di non aver accettato la proposta di fare cadere il governo:

Gentilissimo presidente, nel ringraziarla per la cordiale ospitalità di giovedì primo novembre a seguito di suo invito per il tramite del dott. (omissis ) mi faccio dovere di comunicarle con la presente la mia ferma intenzione di non venir meno in nessuna circostanza all’impegno politico preso con la base popolare che mi ha eletto al Senato della Repubblica nella lista L’Unione-Prodi per la ripartenza Asia-Africa-Oceania-Antardide della circoscrizione Estero. Sono certo che lei comprenderà i profondi motivi di questa mia risposta alla Sua sollecitazione a passare, nell’Aula del Senato e in una futura consultazione elettorale, nelle file dell’odierna opposizione giacché penso che per l’identico genere di motivi anche lei giustamente esiga e si attenda nelle prove della dinamica parlamentare la stessa lealtà da parte di ogni esponente del Suo gruppo. Convinto che ciascun rappresentante parlamentare possa e debba sempre contribuire in totale fedeltà al proprio mandato al progresso morale e materiale degli italiani in patria e nel mondo operando nello schieramento in cui ha scelto di militare. Le confermo di non avere alcuna difficoltà o esitazione a mantenere oggi e in futuro la mia personale identità distintiva in quanto a collocamento nel contesto politico del momento“.

8 Responses to Al mercato delle vacche

  1. diego ha detto:

    che schifo! E’ incrdibile che tutto ciò accada, sia reso pubblico e nessuno si scandalizzi!
    Sono allibito, ma forse, non replicare a queste, speriamo, ultime sventure di Silvio, è la strategia per seppellirlo una volta per tutte!
    Hasta la Victoria Siempre!

  2. lealidellafarfalla ha detto:

    “mi faccio dovere di comunicarle con la presente la mia ferma intenzione di non venir meno in nessuna circostanza all’impegno politico preso con la base popolare che mi ha eletto al Senato della Repubblica nella listaL’Unione-Prodi per la ripartenza Asia-Africa-Oceania-Antardide della circoscrizione Estero”.

    Questa è da ridere…

  3. barbara ha detto:

    il tuo nick mi ha incuriosito, la politica l’ho trovata, e anche ben trattata (fino ad oggi sono inciampata solo in siti di destra, mi chiedevo già se il blogger in generale avesse un’identità specifica….)

  4. […] Berlusconi che fa shopping di senatori in vista del voto sulla Finanziaria? Ve lo ricordate il mercato delle vacche di Palazzo Madama? Bene, se lo ricorda anche la procura di Napoli. Ora il Cavaliere è indagato […]

  5. […] ha il vizietto di comprare senatori. Li incontra, li persuade e poi manda qualche suo fidatissimo a offrire la contropartita: una volta […]

  6. Mauro D. ha detto:

    Qualcuno si ricorda dello stimatissimo Follini eletto nel cdx e ora comodamente appollaiato al csx? Ha una moglie il cui alto incarico di consulente ministeriale è stato immediatamente confermato dall’ottimo prodi.

    La differenza è che Berlusconi, sempre che sia vero, ha scucito o scuce soldi suoi mentre il vostro caro prodi scuce soldi miei e anche vostri ma non suoi.

    E poi in politica da sempre esiste la promessa di una contropartita in caso di passaggio di schieramento! Ma di cosa vi meravigliate?!? Se dal cdx vanno al csx sono galantuomini se dal csx vanno al cdx sono esseri immondi, vero?

  7. Il Punitore ha detto:

    ci stanno troppi italiani come sto mauro qua sopra,che per lui la corruzione è “normalità”,ed è per questa GENTAGLIA che in italia abbiamo andreotti craxi berlusconi prodi dalema…
    gentaglia perche non emigrate negli amati usa,dove per solo uno di questi illeciti marcireste in galera per il resto della vostra MISERABILE vita.
    Ci avete scocciato,italioti de sta cippa.

  8. […] Berlusconi che fa shopping di senatori in vista del voto sulla Finanziaria? Ve lo ricordate il mercato delle vacche di Palazzo Madama? Se lo ricordava anche la procura di Napoli ed infatti il Cavaliere era indagato […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: